\\ Home Page : Articolo : Stampa
Un libro non un libro (da licenziamento del poeta)
Di Carvelli (del 23/06/2006 @ 10:21:29, in diario, linkato 1345 volte)

Da licenziamento del poeta il blog di davide l. malesi. letteratura, amore, morte e altre sciocchezze martedì, dicembre 21, 2004

Legge di Murphy per bibliofili (aggiornata con contributi di giuliomozzi, Azioneparallela, Kimota, Blogghino, rasp-berry, Toni, Straniero in terra straniera, Antonio Bois, Subliminalpop, più un autore anonimo)

1) Se cercate un libro in particolare (e, in special modo, se si tratta di un'edizione fuori catalogo), e un amico vi dice che nella libreria X c'è, scoprirete una volta raggiunta la libreria che l'ultima copia disponibile è stata venduta ieri.

1a) corollario 1: se non è stata venduta, l'amico vi ha mandato nella libreria sbagliata.

1b) corollario 2: se la libreria è quella giusta, l'amico si è dimenticato di dirvi che l'ultima copia disponibile l'ha comprata lui.

1c) corollario 3: se l'ultima copia è ancora sullo scaffale, avrà dei gravi difetti di stampa (e/o d'impaginazione) di cui vi accorgerete solo dopo l'acquisto.

2) I libri con la copertina bella si rovinano per primi (es.: quelli di Marcos y Marcos, la cui copertina è trattata con colori che tendono a stingersi non appena vi sudano un po' le mani; quelli di Sellerio, le cui rilegature si disfano con facilità irrisoria, etc.).

3) La copertina bella si rovina più facilmente di quella brutta.

4) Le macchie sulle copertine (e sulle pagine) dei libri sono indelebili.

5) Ogni tentativo di cancellare una macchia dalla copertina di un libro si risolve in un peggioramento della situazione (maggiore vistosità della macchia, completa distruzione della copertina, etc.).

6) Più un libro è utile, maggiori sono le probabilità di smarrirlo alla prima occasione propizia (trasloco, viaggio, etc.).

7) Se si smarrisce un libro, si tratterà di un'edizione fuori catalogo (e, di conseguenza, introvabile - vedi i punti precedenti).

8) Il libro, prestato a un amico o ad un conoscente, che ci si dimentica di farsi restituire è quello più costoso e/o introvabile.

9) Il libro, prestato a un amico o ad un conoscente, viene sempre rovinato (in misura più o meno grave) durante il prestito.

10) Quando si vendono (o si regalano) dei libri (causa trasloco, indigenza, mancanza di spazio sugli scaffali di casa, etc.), finiranno nello scatolone dei libri da vendere/regalare, anche dei volumi dai quali non si aveva alcuna intenzione di separarsi.

11) Se cercate un libro in due volumi, quando finalmente lo scoverete nell'angolo più buio dell'ultima libreria esistente al mondo, troverete due copie del secondo volume (courtesy of giuliomozzi).

12) Il libro a cui tenete di più si trova in questo momento sulla scrivania della vostra primogenita di quattro anni, che vi sta disegnando i suoi scarabocchi preferiti. Se non è lì, è tra le mani del secondogenito di un anno, che ne assaggia come una capra le pagine (courtesy of Azioneparallela).

13) Dopo aver acquistato a carissimo prezzo un libro che cercavate da anni, appena usciti dalla libreria ne troverete una copia identica nel mercatino di fronte, a un prezzo irrisorio (courtesy of Kimota).

13a) corollario 1: Se decidete, dopo lunga indecisione, di acquistare un libro molto costoso, il giorno successivo all'acquisto il libro uscirà in edizione economica (courtesy of Blogghino).

14) Se in biblioteca cercate un determinato libro di un autore che ne ha scritti parecchi, scoprirete che ce li hanno tutti, tranne quello che vi serve (courtesy of rasp-berry).

15) Avete appena comprato (senza nemmeno guardarlo, ma solo arraffandolo dagli scaffali) la nuova raccolta del vostro autore preferito, quando a casa vi accorgete che tutti quei racconti li avete già letti in altre raccolte precedenti (courtesy of Subliminalpop).

16) La probabilità che veniate disturbati mentre state leggendo un libro, è direttamente proporzionale al grado di assorbimento di attenzione della parte di libro che state leggendo (courtesy of rasp-berry).

17) la probabilità di scoprire, salendo in metropolitana alla mattina, di aver dimenticato il libro sul comodino è direttamente proporzionale al bisogno spasmodico di continuare la lettura, che aveva reso quasi desiderabile il mettersi in viaggio verso l'ufficio... (contributo anonimo)

18) Se direte a molte persone quanto vi trovate bene in una deteminata libreria per la competenza, la professionalità, la gentilezza del titolare e dei commessi tutti, nel giro di un anno questa suddetta libreria: a)cambierà gestione, oppure b)si convertirà in una pizzeria (courtesy of Toni).

19) Ogni volta che cercate un libro, tra gli scaffali di casa vostra (o, in generale, in qualsiasi luogo preposto alla conservazione dei libri) troverete quello che cercavate la volta precedente, del quale, al momento presente, non avete alcun bisogno.

20) Ogni volta che cercate una citazione, tra i volumi in vostro possesso (o, in generale, in qualsiasi volume) troverete un'altra citazione che potrebbe servirvi in futuro, della quale tuttavia, al momento presente, non avete alcun bisogno.

21) Ogni volta che spolverate i libri, tra gli scaffali di casa vostra, troverete libro e citazione che cercavate da tempo.

21a) corollario 1: non si ha mai tempo per spolverare i libri.

[19, 20 e 21 sono proposte di Straniero in terra straniera (con qualche correzione e/o aggiunta del sottoscritto. Il corollario 21a è mio].

Infine (per ora):

Assioma generale: il libro che cercate non è mai al suo posto (a casa vostra, ma talvolta nemmeno a Brera o alla Sormani, dove vi siete diretti per controllare una citazione) (courtesy of Antonio Bois).