\\ Home Page : Articolo : Stampa
Ecco come siamo in acqua
Di Carvelli (del 31/03/2008 @ 16:44:09, in diario, linkato 969 volte)

Ecco come siamo in acqua. Dei finti pesci, con le gambe a rana, con le gambe a essere umano. Siamo con le unghie lunghe. Siamo coi tatuaggi. Con questi costumi senza concessione al piacere, alla bellezza. Sembriamo degli esseri umani pentiti. Tutti con le nostre cuffiette che dopo non ci riconosceremmo più. Negli spogliatoi: uomini con uomini, donne con donne. Fuori sembriamo normali. C'è un misto di pulizia e disinfezione. Sembra che qualcuno ci ha lasciati in una bagnarola a sciogliere microbi. E l'abbiamo ingannato il tempo e la varechina con il gioco: uno sgambare tutto felice. Ora siamo fuori e sembriamo esseri meno spirituali. Ci piace così, di non esserlo. Non del tutto, almeno. Non fuori dal prelavaggio in quella vasca di cloro. E ora andiamo. Dove ci piacerebbe. Ora, solo ora.