\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una poesia di Giancarlo Majorino
Di Carvelli (del 09/04/2008 @ 16:54:41, in diario, linkato 718 volte)

L'altro giorno il poeta e non solo Majorino compiva ottant'anni

Tu che guardi...

tu che guardi
la purezza delle cose
la loro sicurezza
tu che guardi
alterata dall'ignoto
che fa da tuorlo al corpo
pure porgendo il profilo inviti a qualcosa
d'intensamente stabile e fluttuante
quindi con la voce battezzante
nomini dividi esponi l'ombra
sorella misteriosa
persona corporale più ricca di ogni cosa


Giancarlo Majorino (da: Autoantologia)