\\ Home Page : Articolo : Stampa
Post parzialmente emendativo (a Pił cose contemporaneamente)
Di Carvelli (del 28/07/2008 @ 09:57:04, in diario, linkato 1013 volte)

Mi scrive P. che il suo vicino è persona silenziosa e sorridente. La moglie è invece irascibile. Spunta da casa e si lamenta, strilla, dice che non riesce a dormire per i rumori. P. chiede al marito di lei che nega. M. e G. dissentono anche loro con P. del post precedente "Più cose contemporaneamente" di cui questo vuole essere un parziale emendamento.

Dove è scritto "Le donne fanno più cose contemporaneamente: stirano e pensano a cosa faranno per cena, mentre candeggiano una camicia, mentre puliscono una bocca. Mettono a scaldare il latte e caricano la macchinetta del caffè. Fanno la lista della spesa, vanno al lavoro, organizzano la casa e non vanno a dormire subito: c'è sempre qualcosa che è avanzato." aggiungasi "litigano e fanno pace".

Dove è scritto: "Le donne fanno più cose contemporaneamente: amano due persone di un amore identico o diverso ma entrambi forti. Le donne amano di più. Pensano di più a questo o questi amori. E poi combattono per questi amori. Le donne fanno tutto meglio. Persino tradire è un fare bene. Avere dei figli, amarli. Avere un marito, amarlo".  aggiungasi "Sono irascibili e testarde come morbide e tolleranti. Sono inflessibili sovente. Amano di più e certe volte non è un bene né verso i mariti né verso i figli. Perché anche quell'amore è testardaggine e capziosità. Spesso è che è un ego raddoppiato (o raddoppiabile) che non aiuta il senso dell'insieme... del noi, del tu. Degli altri insomma ".

Per il resto valga quanto già scritto.