\\ Home Page : Articolo : Stampa
Snyder (l'Adige 31.07.08)
Di Carvelli (del 01/08/2008 @ 09:09:05, in diario, linkato 1065 volte)


IL SAGGIO. Ecologia e bioregionalismo nei testi del poeta
Snyder e il pensiero profondo
di Roberto Carvelli

«Ritorno al fuoco. Ecologia profonda per il nuovo millennio» è una raccolta di testi del grande poeta e teorico del bioregionalismo americano Gary Snyder (Coniglio editore, collana «Fuori dal tempio», 13.50 euro). I testi sono curati, introdotti e tradotti da Chiara D'Ottavi che già da un po' di anni lavora intorno all'opera di questo grande libero pensatore nato nel 1930 ma da noi così poco noto. Il libro ripercorre, attraverso viaggi, saggi - appunto -, testi di conferenze e racconti, la vita di questo autore premio Pulitzer nel 1975 per la raccolta poetica «Turtle Island». La sua meditazione zen - che lo ha condotto a più tappe e per anni nei monasteri giapponesi -, la sua amicizia-scambio alla Thoreau con le foreste della Sierra Nevada (senza stilosi incanti paesaggistici) delineano il suo pensiero come una via al vivere più che una vuota ma edificante teoria naturalistica. Una via aspra ma necessaria. «Il lato selvatico» è la linea che ci invita a sconfinare Snyder senza la paura di perdere quel che non abbiamo o non abbiamo più. Ci sono tante rivoluzioni in questo libro. Una è pensare - anche se sembra un piccolo particolare, quasi una notazione periodistica - che il mondo ha 50 mila anni non 2 mila e spicci. L'altra è, ancora, perdersi. «Quando dimentichi il sé, divieni uno con le diecimila cose» è la frase spesso citata di Dogen. Varcare il confine vuol dire dimenticare il passato-presente per transitare in un passato profondo e scoprire il vero senso della progressione che semplicisticamente e contraddittoriamente chiamiamo progresso senza renderci conto di quanto veramente l'immagine che riflette strida con la definizione che vorremmo darne. Il resto è da leggere e meditare, giustappunto, ma senza tutta quella astrusa (a volte ottusa) bonomia che sembrano raccontarci i teorici del mondo pulito, del mondo buono, della Natura Mamma (che Snyder ricusa), del preservare, proteggere e tutto l'ambientalismo che avete conosciuto sinora. Sul tema del bioregionalismo sono reperibili in traduzione italiana, fra gli altri, «Selvatico e coltivato. Storie di vita bioregionale» (introduzione di Gary Snyder, edizioni Nuovi Equilibri, 192 pagine, 10 euro), a cura della Rete bioregionale italiana, e «Le regioni della natura. La proposta bioregionalista» di Kirkpatrick Sale (Elèuthera, 224 pagine, 13,43 euro).