\\ Home Page : Articolo : Stampa
Spataffiata
Di Carvelli (del 06/07/2010 @ 09:06:50, in diario, linkato 12789 volte)

La parola di oggi è: SPATAFFIATA (sentita in ascensore e riferita a una sequela infinita di parole in un foglio). Urge vocabolario
Battaglia: il termine antico spataffiata ‘dichiarazione solenne e pomposa’, derivato da spataffio, voce dialettale per ‘epitaffio’.
Treccani: Una spatafiata è un po' come un papiro, cioè un «Documento, o in genere foglio di carta scritta o stampata, per lo più prolisso e noioso» ma una spatafiata è meno seria di un papiro, e spesso è illogica, incoerente e fuori luogo, oltre che lunga e prolissa in modo incongruo.
Cortelazzo-Marcato (Dizionario etimologico dei dialetti italiani): Spatafiada sf. (lombardo) 'Scritto lungo e noioso con pretese di solennità'. Degradazione del significato del latino epitaphium 'iscrizione sepolcrale'. Il mutamento della i atona in a è per assimilazione, come è avvenuto nel toscano pataffio 'epitaffio' e nel piacentino patafia 'grande cartello attaccato ai muri delle vie' (pataffio anche in italiano). 

Ora che mi ricordi lessi anni fa un libro del primo ottimo Luigi Malerba: Il pataffio. Ma è lo stesso discorso? Controllare.