\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una poesia di Wallace Stevens
Di Carvelli (del 30/08/2012 @ 09:39:24, in diario, linkato 683 volte)

C’è vicenda di morte in paradiso?
Cade il frutto maturo? O sempre i rami
Pendono grevi nel sereno cielo
Che non muta, ma è simile alla terra,
Con fiumi come i nostri, sempre in cerca
D’introvabili mari e di marine
Intangibili al gesto dell’angoscia?
Perché piantare peri sulle sponde
Di quei fiumi, o odoriferi susini?
Portano ahimè lassù questi colori,
Veston la seta delle nostre sere,
E fan vibrare i nostri vani liuti!
Mistica madre di bellezza è morte,
Nel cui tepido grembo intravediamo
Le madri nostre in un’insonne attesa.