\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una poesia di Charles Simic
Di Carvelli (del 19/09/2012 @ 10:51:17, in diario, linkato 552 volte)
Uomini divinizzati per la loro crudeltà

È vero che i tiranni hanno dita lunghe?
È vero che piazzano le loro trappole
dietro dipinti della Madonna
in palazzi tenebrosi trasformati in musei?

Tutti amiamo i loro occhi febbrili puntati al cielo.
Tutti amiamo anche la Venere nuda.
Ci guarda da un letto disfatto
con un sorriso e la mano sull'inguine.

Lei vede il padrone appostato dietro le nostre spalle.

È vecchio, è cadaverico, è vestito
da custode del museo, e indossa guanti grigi,
perché, ovviamente, ha le mani rosse.