\\ Home Page : Articolo : Stampa
Mi chiamavi Bebo e mi dicevi
Di Carvelli (del 24/04/2013 @ 08:41:25, in diario, linkato 606 volte)
Mi chiamavi Bebo e mi dicevi il piatto del giorno. Le carezze le sapevi fare ma ti eri imposta una tua regola. E la regola era "nessuna carezza". Il piatto del giorno era la carezza della sera. O così ti sembrava. Così si ingrassa senza amore. Le calorie non hanno mai sostituito la tenerezza. Ma, secondo me, lo sapevi pure tu. Si cresce così: imparando e disimparando. Sapere cosa è cosa e poi negarla. Con serietà. Con virtù. Una virtù che non fa felice chi non riceve e chi non dà. E si diventa grandi. Senza mai essere stati piccoli. Tutto sommato la felicità è più spontanea di quello che crediamo.