\\ Home Page : Articolo : Stampa
Metà, ora
Di Carvelli (del 09/01/2006 @ 09:32:16, in diario, linkato 1468 volte)
Mangiare metà delle porzioni. Essere d'accordo ma non del tutto. Sentirsi bene, in parte. Male, per metà. Dire di sì ma non a tutto. Dire di no ma lasciare metà di incertezze, di dubbi, di speranze. Essere affettuosi e un po' freddi. Essere felici con un ma. Essere arrabbiati con un però. Coltivare un sogno ma lasciando un pezzo di realtà. Aspettare alla fermata un autobus che non arriva (ma arriva una spicciolata di passi che fanno pensare al ritorno dalla guerra) e quindi farla per metà a piedi. Lasciare un'altra metà di incertezze attorno a sé, una metà di dubbi, una metà di dolori. Non fare altro che metà di quello che andrebbe fatto. Una metà fatta bene, bella, significativa. Tutto questo potrebbe andar bene comunque. Basta non pensare che è metà, basta sapere che non è metà. Ma tutto quello che abbiamo. Ora.