\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una poesia di Livia Candiani
Di Carvelli (del 19/04/2006 @ 14:44:55, in diario, linkato 2164 volte)
Strano mettere la data
alle lettere come fossero
valide solo per oggi come
rassicurandosi di non poterle
rileggere domani. strano sapere
che tutto varia indefinitamente
strano mettere il luogo da
cui vengono scritte e non
quello da cui partono
non : dal cuore per un attimo
dall’anima prevedibilmente
per sempre, dal corpo
per una notte che lo riduca
in cenere.

ottobre 96

 

altre poesie qui www.nazioneindiana.com/2005/08/03/io-con-vestito-leggero/