\\ Home Page : Articolo : Stampa
Cosė
Di Carvelli (del 27/04/2006 @ 14:19:05, in diario, linkato 1478 volte)
A un certo punto una qualsiasi musica dei tuoi fatidici anni Ottanta e fai la faccia estasiata. E' giorni che dici che non stai bene, che ti pesa tutto, che niente è come dovrebbe. E poi Grass degli XTC o i Prefab Sprout o The Alarm o Patience di Lloyd Cole e fai una faccia distesa. Non è la stessa di ieri? Ti dico "no". Che c'è di diverso? "Se non te ne accorgi da solo non te lo dico". E alla fine la faccia distesa non ce l'hai più. Ho raggiunto il mio scopo? Penso di no ma se a fianco a me ci fosse un matematico con la faccia severa della scienza e un semplice pallottoliere - così tanto per iniziare il calcolo - allora sì che si vedrebbe con chiarezza che il risultato delle mie azioni è l'infelicità. Ma bisogna enucleare le leggi e il matematico dice "il tempo non torna mai davvero e se torna non cambia il tempo, il tempo cambia il tempo solo in quel tempo". E la musica non cambia.