\\ Home Page : Articolo : Stampa
Una poesia di Antonella Anedda
Di Carvelli (del 07/09/2012 @ 09:16:40, in diario, linkato 629 volte)

Vedo dal buio
come dal più radioso dei balconi.
Il corpo è la scure: si abbatte sulla luce
scostandola in silenzio
fino al varco più nudo -al nero
di un tempo che compone
nello spazio battuto dai miei piedi
una terra lentissima
- promessa