Immagine
 La culla di Hvammstangi... di Carvelli
 
"
Per me l'amore è un puro concetto dotato di un corpo inadeguato, che passando attraverso cavi sotterranei, linee telefoniche ecc., riesce faticosamente a trovare il contatto. Una cosa terribilmente imperfetta. A volte ci sono errori di trasmissione. A volte non si conosce il numero. A volte ti chiamano, ma hanno sbagliato numero. Non c'è niente da fare. Finché vivremo in questo corpo, sarà così.

Haruki Murakami
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 31/05/2013 @ 09:11:09, in diario, linkato 568 volte)
La volta in cui, il periodo in cui, la cosa che poi. E tutto il resto che non hai detto. Che io non ho detto. Le cose che si vedono solo da fuori. Solo da lontano. Le cose che notano gli altri. I bordi delle cose: che gli altri vedono. Le sfumature che non sappiamo dire. L'intelligenza dei semplici, la fame tossica, il tempo che non abbiamo passato insieme. Le cose che non mi hai detto, che non ti ho detto. Una modellino di automobile. E un animale da compagnia.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 31/05/2013 @ 09:09:39, in diario, linkato 519 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 30/05/2013 @ 10:23:34, in diario, linkato 547 volte)

Su aerei piccoli

La stessa cosa anche questo fine settimana, tempo brutto,
pioggia e ritardi, e un lungo viaggio a sud, in sospensione
su una nuvola, i libri portano ovunque.

Il mio epitaffio potrebbe dire era una donna minuta
che ha trascorso i suoi giorni in piccoli aeroporti volando
su aerei minuscoli versò città di taglia media.

(Traduzione di Francesca Benocci)

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 30/05/2013 @ 10:21:06, in diario, linkato 500 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 29/05/2013 @ 08:39:02, in diario, linkato 930 volte)

Da qualche tempo mi sono aggregato (ben accolto) al gruppo dei PM (Piccoli Maestri) - scrittori in giro per l'Italia a leggere volontaristicamente libri nelle scuole. Qui il sito: http://piccolimaestri.wordpress.com  
La mia prima prova di lettura è stata all'Istituto Padre Semeria sull'Ostiense. Il primo libro:
Il piccolo principe di Saint-Exupéry. Ho scritto qualche considerazione che qui riporto. E vi riporto l'invito a seguire questo gruppo per una rivoluzione semplice e per la permanenza della lettura e del racconto.

 

 

L’epos non è morto
La mia prima “piccola maestria” ha avuto la magia dell’incanto. Ad essere sinceri non pensavo potesse essere così piacevole andare a parlare del Piccolo Principe in una scuola media. A pensarci, il giorno prima mi immaginavo ragazzi che m’interrompevano, facce annoiate, distrazioni varie. E invece i libri e il racconto dei libri hanno poteri incantatori inimmaginabili. Ripenso a quella parola che scrivevamo in un quadratino prima di google calendar: epica. Ecco, penso, l’epos non è morto. Tutti sono pronti a ricevere una storia. Una specie di informazione di base, di pratica innata, di predisposizione naturale. Credo che il senso dei Piccoli Maestri sia questo. Testimoniare che la pratica del racconto (del racconto del racconto) non è morta. Tutt’altro. Magari si è imbastardita, ha perso il riferimento originale alle pagine e a noi il compito di ricollocarla, riallinearla a quelle. Noi iniziamo, altri continueranno. Ci capiterà di farlo forse con libri che non amiamo. Forse succederà  non amati da chi ci ascolta. Eppure la funzione di base, la sfida a questa testimonianza del potere del racconto non deve morire.
Vengo al sodo. Prima classe: c’è un generale incantamento. Di me che ascolto le domande, di me che leggo e ascolto Saint-Exupéry, dei ragazzi che lo ascoltano e fanno domande a me come se le facessero al libro, del dialogo tra noi tre funzionari di questo rito: i ragazzi, due professori, io. In definitiva, quello che conta è il libro in mezzo a noi tre. Non importa che sia Il piccolo principe.  E importa. Non importa se sia piaciuto, se l’abbiano capito (“Prof ( detto a me) io non l’ho capito”). Forse anche io ogni volta che rileggo e riracconto lo capisco di nuovo e in un modo nuovo. Siamo pari. La seconda classe ha rinunciato a una delle due ore di ginnastica settimanali per essere con me e la strada è in salita: una vera e propria educazione fisica per me sostituire il “libero sfogo” dopo il “sorvegliare e punire” delle ore intrappolate nei banchi. Altro insegnamento: forse la lettura ha bisogno del contesto e del tempo giusti (magari si poteva andare a leggere in palestra subito dopo una sudata liberatoria). In ogni caso già non vedo l’ora di tornare nelle aule. Magari con un libro-sfida. Magari rileggendo per l’ennesima volta un libro che conosco e conoscerò in modo diverso grazie a questo meccanismo. Come una scuola circolare e mutua.
 
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Joy
Di Carvelli (del 29/05/2013 @ 08:38:04, in diario, linkato 563 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/05/2013 @ 08:35:05, in diario, linkato 578 volte)
Questa che noi non chiamiamo amicizia somiglia piuttosto a un rapporto di frattellanza. In definitiva se fosse amicizia lo sarebbe rispetto a una terza cosa. Non c'entra il fatto di essere diversi, non sta nel cercare di essere simili. Né di appartenersi rispetto a sé. Questa che noi non chiamiamo amicizia è un modo di lottare vicini, di sostenersi. Dopo sì, è vero, tu rinunci al pollo, al riso e me ne cedi un po'. Dopo sì, lo so, abbiamo dei piccoli doveri. Ma in questa che noi non chiamiamo amicizia conta il fatto che ognuno spinge per la felicità dell'altro, dell'altra. Lontano da sé. Altrove. In altre storie, in altri lavori, ambiti. Ognuno tifa per la felicità altrui, altrimenti. Questa che noi non chiamiamo amicizia è la forza che ci spingerà a dire un giorno che se non abbiamo un'unica madre o padre abbiamo un unico maestro, un'unica visione, un'unica fede. Che ci fa felici entrambi. Che ci ha fatto felici, insieme. Diversamente.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/05/2013 @ 08:33:36, in diario, linkato 510 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 27/05/2013 @ 09:10:16, in diario, linkato 549 volte)
Contrariamente alle attese, ho trovato nel film di Sorrentino, La grande bellezza, diversi motivi di interesse. Inversamente rispetto al precedente i difetti che lì mi avevano irritato qui mi hanno solo tolto lo slancio di un sì più altisonante e convinto. Il richiamo - non casuale - al felliniano La Dolce Vita non è indice di pretenziosità ma di coraggio. Non vale la pena fare confronti. I difetti di Sorrentino sono sempre gli stessi: poca confidenza nella sceneggiatura, l'attitudine a farsi notare (chiamiamola seduttività), il rischio (ormai insito nell'attore e di cui qui abbiamo già parlato) che l'estro di Servillo giganteggi a dispetto dello sfondo con esiti contrastanti. I pregi sempre quelli: cercare dei significati profondi, affrontare temi di petto, con coraggio, con forza, senza falsi imbarazzi, una circolarità che dà - anche quando non c'è - una certa compiutezza alle opere. Qui il finale è davvero importante anche se ha le sue forzature. Ma dice cose importanti e lo lasciamo al percorso di ogni spettatore. Sicuri che a qualcuno darà fastidio e per altri sarà illuminate o luminoso.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 27/05/2013 @ 09:07:09, in diario, linkato 517 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5
Ci sono 66 persone collegate

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








22/11/2019 @ 02:07:12
script eseguito in 455 ms