Immagine
 letto di nicola a toro... di Carvelli
 
"
Ho incontrato molte persone importanti nella mia vita, ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi. Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino. Ma l'opinione che avevo di loro non è molto migliorata.

Antoine De Saint-Exupéry
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
á
á
Di Carvelli (del 30/04/2010 @ 10:01:54, in diario, linkato 793 volte)

Non mi piacciono gli oleandri e forse è perché qualcuno a un certo punto mi deve aver detto che le foglie sono velenose.
Non mi piacciono le pubblicità con i doppi sensi sessuali, quelle con la complicità femminile, quelle con i disturbi intestinali (anche quelle radiofoniche).
Non mi piacciono le donne che si spazzolano a lungo i capelli: mi vengono in mente le bambole o i film dell'orrore.
Non mi piace quando sotto la tazzina del caffè, nel piattino, rimane quel po' di acqua marrone.
E non è bello scoprire una macchia, dopo,ásulla camicia.á
Non ho nulla in contrario alle donne che si coprono i seni nudi, entrambiá con un solo avambraccio, ma mi fanno pensare a mia madre e questo mi mette un po' di tristezza.
Mi irritano le troppe cure per gli animali domestici.
Mi mancano le uscite da scuola conáquella febbrile ansia di viaggio e di fuga.
Mi manca il peso del vocabolario tra le bracciaáa cose fatte: versione di latino o greco, compito d'italiano.
Mi piace la domenica sera ma non è per merito del lunedì.
E il lunedì sera ma non è merito della giornata.
Mi piace addormentarmi sul divano, mettermi a letto con le lenzuola pulite, alzarmi per andare a bere (ma non per forza in questa successione).
Mi piace che oggi sia oggi e non domani e neppure ieri. Ma mi piace ricordare e anche immaginare e in tutto questo sento una forma di equilibrio ma magari mi sbaglio.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 29/04/2010 @ 09:36:35, in diario, linkato 758 volte)

Sistemo i miei quattro oggetti e faccio casa intorno a me. Metto punti cardinali in un luogo non mio. E diventa mio. E diventa per sempre. O dovrei dire "diventa da ora in poi". Così ho fatto. Così farò sempre. Arredare un'anima passa per questo poco. Nessun luogo è prigione. Nessuno è prigioniero.

">.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/04/2010 @ 12:08:46, in diario, linkato 686 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/04/2010 @ 12:03:46, in diario, linkato 721 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/04/2010 @ 12:02:49, in diario, linkato 764 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/04/2010 @ 11:58:20, in diario, linkato 702 volte)

I muri erano puliti. Bianchi come si compete ai luoghi di mare. Bianchi ripuliti di frequente come ci si aspetta da un posto sempre pronto a finire nelle guide dei tour operator. Eppure su un muro bianco. Forse il solo che abbia visto strisciato, l'attestazione di una fede incrollabile. Convinta ma forse non convincente. Disperata, in ogni caso.

ODIO AMAR

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
_
Di Carvelli (del 22/04/2010 @ 15:19:08, in diario, linkato 731 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 22/04/2010 @ 12:43:11, in diario, linkato 741 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 22/04/2010 @ 12:20:31, in diario, linkato 789 volte)

Una palla lanciata troppo forte. Finisce fuori dal tappeto verde. Quella che doveva andare in buca non ci va. Ci va quella che non doveva andarci. Una rimbalza incessantemente tra le sponde mulinando senza sosta e senza buche. Traiettorie inutili. Come giocare non sapendo giocare. Con la presunzione che in fondo sia necessario solo provare. Magari un po' di fortuna da avere oppure no. E poi si perde. Ed è come perdere senza saper perdere. Senza essere preparati alla sconfitta. Oggi penso alla vita come a un biliardo a cui uno non sa giocare pur provando l'illusione che in fondo non ci sia nulla di difficile. Le palle che rotolano naturalmente: sembra già un piccolo vantaggio. Faremo tanti tentativi e alla fine qualcosa andrà dove deve andare. Forse. Ognuno è l'equivoco di qualcuno. Ma prima: ognuno è l'equivoco di se stesso. Un modo in cui mi definisci in cui non mi riconosco. Un modo di definirti in cui non ti riconosci. Palline che facciamo viaggiare incessantemente sulle sponde nell'illusione che più rimbalzi significhi più vita. Dopo che l'ho tirata mi ritorna e non porta nulla di te. Un tuo pensiero. Un tuo sentimento. Solo un risentimento, in verità. L'aria ridicola che abbiamo quando siamo in attesa di qualcosa. L'aria patetica di chi ha pensato di noi qualcosa di brutto. Un brutto che è in realtà solo un po' di polvere che hai lasciato posare sul pensiero di noi e che ora ce lo mostra come una minaccia che non ci scuote. Dovremmo solo pensare a ora, a questo nostro ultimo istante e a cosa lascia. Io metto sul tappeto i miei tanti errori. Cose che ho dato per scontate. Quella solita aria permalosa che ormai conosci. Un broncio che dura poco. L'aria spaurita che hanno i cani quando sono vecchi ed è arrivato l'estenuante tempo della passeggiata. La mia doppia velocità. PianissimoFortissimo c'è scritto sul mio spartito una riga dopo l'altra per l'odio degli strumentisti che mi dovessero suonare. SilenzioFracasso. Mi piacerebbe che fosse diverso che fosse tutto più semplice ma è andata così. Questi siamo e iniziamo a raccontarcelo come se avessimo anni e anni alle spalle ma anche un po' di futuro. Io o te da qualche parte su un treno. Io o te che aspettiamo un ritorno. Messaggi o telefonate sincopate tra le gallerie per dirci cose semplici. Che hai fatto per cena? A che ora arrivi? Hai ritirato il bucato?

Gli anni platonici

">.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 21/04/2010 @ 15:40:26, in diario, linkato 1043 volte)

Sto da paura. Sì da paura, dice. Alla fine sì. E che sono una roccia. Che ho spalle larghe per tenere qualsiasi peso, braccia forti per sollevare qualsiasi peso. Che questo è quello che ci si aspetta da me. Di dove sono ora. Di dove vado (o dove andrò) non faccio fiato. Cose di cui nessuno sa. Che non dico. O che direi solo in un secondo tempo. Di queste numerose anche se piccole fughe. Delle attese che ho deluso. Senza avere, in definitiva, voce in capitolo. Senza la possibilità di dire che era solo un piccolo diversivo, che mai è stato un abbandono e che mai lo sarà. Un modo per esprire un convincimento, quello che la morte deve esserci compagna sempre. Un'amicizia che altri criticano. Ma alla fine sto bene, sì. Bene davvero.

">.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4
Ci sono 46 persone collegate

< novembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019

Gli interventi pi¨ cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie pi¨ cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








22/11/2019 @ 02:05:17
script eseguito in 517 ms