Immagine
 Il tokyoletto... di Carvelli
 
"
Ne avevo viste troppe io di cose non chiare per essere contento. Ne sapevo troppo e non ne sapevo abbastanza.

Louis-Ferdinand Céline
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 10/02/2005 @ 09:16:33, in diario, linkato 777 volte)
Gli alberi? Le pietre? Ghiacciai? La carta su cui abbiamo scritto? I CD i DVD le videocassette? Delle volte penso a tutto quello che rimarrà fra migliaia di anni. Un'azione. Un evento storico. Un rotocalco. Cosa sarà giudicato fondamentale? La creazione di un'industria. La rivoluzione francese, quella russa, quella cubana o messicana. Cosa rimarrà?
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 09/02/2005 @ 10:11:03, in diario, linkato 799 volte)
Nell'ordine. Ieri il film  DE REDITU da Rutilio Namaziano IL RITORNO, un poema che amo molto. Un film complessivamente gradevole anche perché a risparmio e tutto sommato corretto. Chi ha scritto pretenzioso non poteva avere occhi abbastanza lunghi per sapere che un film così forse tutto sommato te lo rivedi per fare un bagno di latinità e di senso della fine. Poi certo i limiti ci possono essere pure ma non mi sono dispiaciuto a vederlo con quell'aria da docu-fiction rosselliniana (si dice così per dire). Segue (dopo intervallo di Arancina a MONDO ARANCINA) ARIGLIANO. Non è la mia prima volta ma è sempre emozionante sentire questo crooner invincibile al tempo gigioneggiare e intonare poi ARRIVEDERCI "dammi la mano e sorridi"... Penso a quanti anni si salderanno con questo ricordo. A quando lo recupererò da questo quaderno sciatto della mia memoria e perché.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 08/02/2005 @ 10:54:20, in diario, linkato 735 volte)

da L'espresso

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 08/02/2005 @ 09:14:31, in diario, linkato 769 volte)

In ogni bar c'è da capire come e dove sia disponibile la bustina di zucchero di canna. Alcuni la spacciano (da cui il nome) come oro colato dei ripiani del retro-bancone... e tra questi certuni qualcuno che me lo spiuegava il perché (se no passa qualcuno e se le prende per portarsele via...da cui la modica quantità). E allora ecco che al bar lo zucchero di canna va pietito. Generalmente io al bar il caffè lo prendo amaro (zucchero solo il primo della mattina, quello di casa) così, nulla. Amo i bar con il caffè bianco nei dosatori che fanno molta Germania e luoghi di lavoro (bar di porti o di quartieri industriali). In Francia ho amato le zollette vestite di carte con la pubblicità del bar al fianco di un caffè non eccellente ma che era finito per piacermi per la sua capacità di rivestirsi di unicità. Ma il dover chiedere la canna al bar e vedere tutto questo perdersi dei banchisti mi fa ancora un po' di piccola rabbia ora e sempre ora che lo zucchero nelle case diventa sempre più ambra (ci saranno delle statistiche?).

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 07/02/2005 @ 15:16:13, in diario, linkato 875 volte)
Dopo un delirante venerdì un sabato ai fornelli (cicerchia con salsicce) e una domenica serena (Lazio a parte): orecchiette alla misticanza e Agotha Kristof con spunti di Kafka (davvero serviva Kafka per sentirsi normali. Dopo dicevo un lunedì di merda (e quando dico merda intendo quella poltiglia marrone che si schiaccia anche metaforicamente con la stessa spiacevole e maleodorante sensazione). Capita.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 04/02/2005 @ 11:26:35, in diario, linkato 825 volte)
Aggiorno il blog da Fiumicino (Alice gratias) in una giornata disarginata, di tempi dilatati. Errori su errori: macchina in ritardo, incidente sull-autostrada... Il tipo (in ritardo che mi dice che ha dormito dalla sua donna...) salta tutto... Aspetta un nuovo aereo... altro che jetleg... merda. Per fortuna Agotha Kristof e la Piccola Cosmogonia portatile di Quenau
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 03/02/2005 @ 14:38:31, in diario, linkato 817 volte)
Leggo oggi da Repubblica che le bielorusse potrebbero ambire ad un marchio DOP e così il governo di lì avrebbe vietato di espatriare le bellezze per non imastardire la razza frutto di mistura antica di popoli. Coem se fosse un vitigno da non innestare.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 03/02/2005 @ 09:17:56, in diario, linkato 740 volte)
Esiste un genere di persone che dichiara di volere il nostro bene – peggio di amarci – e c’è da credergli… Insomma, esiste un genere di persone che professa amore come un credo, nei nostri confronti. Eppure (eppure gli crediamo lo stesso) a queste stesse persone non va mai bene nulla di noi. Eppure non sono mai d’accordo con come abbiamo fatto noi, oppure avrebbero fatto diversamente, oppure avrebbero fatto una cosa in più o in meno. Se si litiga riprofessano amore come se fosse un credo. E infatti si è disposti a creder loro ancora. Ma perché alla lunga ci si sente così insoddisfatti… vorrei dire usurati? Il tipo di relazione che descrivo è del genere…. O meglio ha un genere preminente che è quello padre/figlio/a o madre-figlia/o. Ma forse va di moda tanto che mi sembra venga replicata in una grandissima parte delle relazioni a sfondo (qua sfondo ci sta davvero bene!) amoroso. Alla fine di questa contrastata vocazione all’amore si impossessa di noi un odio (un fastidio, una rabbia) piena di calore. Lo definirei un odio termico. Un disprezzo o un ribrezzo nei massimi casi ma pieno di calore. In definitiva il legame non si scioglie nonostante la fucina di rodimenti vari. Sono calori destinati a stemperarsi ma a fatica e sono spesso le relazioni più infrangibili e con legami indissolubili (appunto familiari) che destino vuole finiscano con senso di liberazione o bagni di sangue. Della serie…. Chi troppo vuole… Qui Alberini passo e chiudo.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 02/02/2005 @ 17:12:17, in diario, linkato 1149 volte)
 Questa era Karen Bach. Ex pornodiva uscita dal genere e finita nel mainstream (uno dei meglio riusciti) Baise moi. Il suicidio è raccontato come la strettoia di uan vita senza più luce. Un angolo buio a sentire le cronache che merita il silenzio più che la luce.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 02/02/2005 @ 10:53:38, in diario, linkato 792 volte)

C'è un mio racconto qui.

PECCATI VENIALI (Coniglio editore)

Peccati veniali. Racconti di passioni romantiche ed erotismo perverso

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 196 persone collegate

< agosto 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








12/08/2020 @ 11:39:50
script eseguito in 685 ms