Immagine
 Il letto di Reykjavìk (altro)... di Carvelli
 
"
Piegati soltanto per amore se muori, continuerai ad amare.. Ne te courbe que pour aimer Si tu meurs, tu aimes encore..

René Char
"
 
\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 08/04/2011 @ 08:29:37, in diario, linkato 530 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 08/04/2011 @ 11:48:36, in diario, linkato 560 volte)

Non sono convintissimo - cioè non so se mi piaccia davvero - ma è un regalo e con i regali si dovrebbe fare così come nel proverbio. Quello del cavallo. Sapete? Che poi perché si dice col cavallo che se niente niente è zoppo che ci fai? Ma è un regalo della nostra amica E. e così contrariando la mia ahimé giusta fama di rifiutatior di regali accetto e copioincollo. Non mi pento di niente neppure io. Anche se alle volte costa è sempre giusto essere onesti anche con se stessi prima che con gli altri. Ma ora ripenso a quella povera penna un po' cicciotta di una ex-fidanzata, al cagnolino di peluche dei compagni di classe e a quanto altro non so che giace in un luogo terzo che non sono né io né chi mi omaggia. E i miei omaggi li rivolgo a voi. Anche questo. Di E., appunto, per me.

Non mi pento di niente - Gioconda Belli

Dalla donna che sono
mi succede, a volte, di osservare nelle altre, la donna che potevo essere;
donne garbate esempio di virtù,
laboriose brave mogli, come mia madre avrebbe voluto.
Non so perchè
tutta la vita ho trascorso a ribellarmi a loro.
Odio le loro minacce sul mio corpo
la colpa che le loro vite impeccabili,
per strano maleficio mi ispirano;
mi ribello contro le loro buone azioni,
contro i pianti notturni sotto il cuscino,
contro la vergogna della nudità sotto la biancheria intima, stirata e inamidata.
Queste donne, tuttavia, mi guardano dal fondo dei loro specchi;
alzano un dito accusatore
e, a volte, cedo al loro sguardo di biasimo
e vorrei guadagnarmi il consenso universale,
essere “la brava bambina”, “la donna per bene”, la Gioconda irreprensibile,
prendere dieci in condotta
dal partito, dallo Stato, dagli amici, dalla famiglia, dai figli
e da tutti gli esseri che popolano abbondantemente questo mondo.
In questa contraddizione inevitabile tra quel che doveva essere e quel che è,
ho combattuto numerose battaglie mortali,
battaglie inutili, loro contro di me
- loro contro di me che sono me stessa -
con la psiche dolorante, scarmigliata,
trasgredendo progetti ancestrali, lacero le donne che vivono in me
che, fin dall’infanzia, mi guardano torvo
perchè non riesco nello stampo perfetto dei loro sogni,
perchè oso essere quella folle, inattendibile, tenera e vulnerabile
che si innamora come una triste puttana<
di cause giuste, di uomini belli e di parole giocose
perchè, adulta, ho osato vivere l’infanzia proibita
e ho fatto l’amore sulle scrivanie nelle ore d’ufficio,
ho rotto vincoli inviolabili e ho osato godere
del corpo sano e sinuoso di cui i geni di tutti i miei avi mi hanno dotata.
Non incolpo nessuno. Anzi li ringrazio dei doni.
Non mi pento di niente, come disse Edith Piaf:
ma nei pozzi scuri in cui sprofondo al mattino, appena apro gli occhi,
sento le lacrime che premono, nonostante la felicità che ho finalmente conquistato,
rompendo cappe e strati di roccia terziaria e quaternaria,
vedo le altre donne che sono in me, sedute nel vestibolo
che mi guardano con occhi dolenti e mi sento in colpa per la mia felicità.
Assurde brave bambine mi circondano e danzano musiche infantili… contro di me;
contro questa donna fatta, piena,
la donna dal seno sodo e i fianchi larghi,
che, per mia madre e contro di lei, mi piace essere.



Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 08/04/2011 @ 12:00:49, in diario, linkato 789 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 11/04/2011 @ 08:28:02, in diario, linkato 441 volte)

Venerdì 8 aprile. Ore 21e50. Non dimenticherò mai quest'ora e questo giorno. Il film che stavo vedendo. Un film stupido ma non è quello. Un film pieno di immaginazione e forse è questo. Non dimenticherò il telefono, il suono che fa quando squilla. Le parole e il tono di chi le pronuncia. Tutto quello che succede intorno. Una ragazza che si tiene per mano con il ragazzo e gli dice che ha prestato il libro di anatomia a un'amica. Un indiano che entra in un call center. Attraverso la strada e una macchina mi suona per dire che è in corsa e non ha intenzione di fermarsi sulle strisce. Dei ragazzi parlano davanti a una pizzeria. Poi più nulla. Tutto reale. Tutto vero. Incredibilmente vero. 

"Tutti gli scrittori conoscono bene questo fenomeno tipico dell'immaginazione: la predizione involontaria; uno scrive una cosa e quella cosa accade, oppure ne accade un simile". Questa frase di Alan Bennett (Una vita come le altre) non è purtroppo immaginativa. Ho scritto un romanzo, non ancora edito, in cui tutto quello che succede ora è già stato in una certa forma prefigurato. E' stato scritto con questo anticipo.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 11/04/2011 @ 08:37:36, in diario, linkato 453 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 11/04/2011 @ 15:15:16, in diario, linkato 517 volte)

A chi la raccontiamo
questa storia
in cui siamo noi
i protagonisti?
Una storia
a due,
tu e io,
una storia
che non si racconta da sola,
una storia
che chiede di noi,
parla di noi?

A chi la diciamo
la nostra

metà?
A chi la diamo
la nostra
versione
uguale
di una stessa
uguale versione?

Come

essere due
senza riuscire
a essere

due
davvero,

noi.
Ne deriva che

bisogna essere due

perché il dialogo

sia monologo

e l’unità del due

si ricomponga.

Questo,

è evidente,

ci obbliga
a una coerenza
che noi abbiamo,

che anche la vita deve avere,

per noi.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 11/04/2011 @ 15:21:09, in diario, linkato 449 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 13/04/2011 @ 09:16:19, in diario, linkato 443 volte)

Ho scelto tutto:
quello che volevo avere
quello che potevo perdere.
Ho scelto,
persino,
quello che non volevo
e quello che non potevo.
Ho scelto
anche senza scegliere.
E senza avere.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 13/04/2011 @ 09:19:04, in diario, linkato 428 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 13/04/2011 @ 16:35:43, in diario, linkato 515 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7
Ci sono 3480 persone collegate

< agosto 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








09/08/2020 @ 07:35:09
script eseguito in 451 ms