Immagine
 letto (single) di antonella... di Carvelli
 
"
Avevo amato le donne con le quali ero vissuto. Tutte. E con passione. Anche loro mi avevano amato. Ma sicuramente con maggiore sincerità. Mi avevano dato un po' di tempo della loro vita. Il tempo è una cosa essenziale nella vita delle donne. Per loro, è reale. Per gli uomini, relativo. Mi avevano dato molto. E io, cosa avevo regalato? Tenerezza. Piacere. Felicità sul momento.

Jean-Claude Izzo
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 16/03/2011 @ 17:25:03, in diario, linkato 567 volte)
 
Di Carvelli (del 16/03/2011 @ 14:19:01, in diario, linkato 521 volte)
 
Di Carvelli (del 16/03/2011 @ 14:05:32, in diario, linkato 552 volte)

In culo oggi no

Le persone a me più care sanno di questo curioso aneddoto che qui sussumo. Il mio capo ci invita a pranzo e ci chiede quale sia il libro che abbiamo sul comodino. E io ho questo sopra (prestito della persona che allora mi voleva bene). E attendo, trepidante ma incerto, il mio turno cercando di capire quale libro dire. E me ne vengono in mente cento ma con un problema: nessuno di essi è sul mio comodino. E allora: che fare? Dire una bugia? Non è da me e così... giunto il mio turno dico "edizioni e/o in cu1o oggi no" con somma ilarità degli astanti. Il libro è bellissimo (un prosimetro non voluto o una raccolta di cose varie di Jana Cerna). Bellissima la poesia che ripubblico qui in versione censurata (la pagina corrispondente del mio blog alcuni server la oscurano). Buona lettura. 

In cu1o oggi no
mi fa male
E poi vorrei prima chiacchierare un po' con te
perché ho stima del tuo intelletto
Si può supporre
che sia sufficiente
per çhiavare in direzione della stratosfera

 
Di Carvelli (del 16/03/2011 @ 10:07:34, in diario, linkato 606 volte)
 
Di Carvelli (del 16/03/2011 @ 09:19:44, in diario, linkato 544 volte)

La cosa dovrebbe essere bella. A rigore è un fatto bello ricevere una telefonata così. Per molti dovrebbe essere bello se la persona che te la fa è bella e bella sta per tante cose. Ma lui è preso dall'angoscia. Pur non dovendo dire nulla. Pur non essendo chiamato a dover approvare o altro. E così chiama una persona che conosce appena per raccontaglielo perché dice "sei alta 1e78 che è come dire 1e80 con un po' di pudore, perché vivi in un'altra città e non ti rivedrò mai più". Ma non cambia granché e l'angoscia permane.

Sentendo questa storia ho ripensato al film La vita segreta delle parole (senza entrare nel merito artistico del film che comunque è bello anche se la Coixet che è quella de La mia vita senza me è brava ma rasenta spesso la retorica). Nel film due persone si trovano vicine grazie a uno scollamento. Lei ha un dolore addosso ed è sorda. Lui ha perso la vista in un incidente su una base petrolifera. Lei accudisce lui e il gradino sensoriale tra i due crea l'occasione più facile per l'incontro. Come se solo questa debolezza fosse il passaggio possibile per il travaso delle loro emozioni. Coem se l'amore necessitasse di una diminuzione alm,eno da una parte. Poi ho ripensato a una frase letta di recente sulle domande di repubblica donne: siete pronti per l'uso?

 
Di Carvelli (del 15/03/2011 @ 15:15:07, in diario, linkato 762 volte)
 
Di Carvelli (del 15/03/2011 @ 15:08:49, in diario, linkato 477 volte)
Ogni volta che leggo la parola Puskin mi viene in mente una cartolina che in preda a una vibrante emozione mandai a una tipa con cui avevo iniziato a vedermi. Parliamo di anni 17 o 18 e quindi di un inevitabile afflato romantico che mal consiglia. Beh gli scrivo quattro versi del poetone in cartolina e lei, di risposta, un'altra cartolina. Una frase e basta: Non ho parole, neanche di Puskin. Ogni volta che leggo il cognome di questo autore russo non riesco a trattenermi dal ridere e a pensare a me con un comprensibile ridicolo a cui purtroppo siamo sempre soggetti. Purtroppo.
 
Di Carvelli (del 15/03/2011 @ 08:53:13, in diario, linkato 601 volte)
 
Di Carvelli (del 15/03/2011 @ 08:44:33, in diario, linkato 617 volte)

Tre cose almeno belle sul Corsera di domenica. In primis una poesia di Puskin. Questa.

Amore senza speranza
Io vi ho amata: e ancora forse l'amore
nell'anima del tutto non ho spento;
ma che esso non sia per voi tormento;
non voglio che alcunché vi dia tristezza.
Io vi ho amata in silenzio, senza speranza,
di timidezza soffrendo, di gelosia;
io vi ho amata davvero, e così teneramente
come Dio vi conceda d'essere amata da un altro.

Poi una battuta del grande clown russo Slava Polunin. Che spiega come adatti il suo spettacolo al pubblico diverso: "In Inghilterra faccio un movimento ogni 10 secondi, in Italia salto sulla scena: gli italiani, se non li conquisti subito, si mettono a parlare con l'amico, ma se l'ispiri, condividono con tutti la propria meraviglia".  ho ripensato alle tante battaglie cinematografiche con la mia amica C. per avere un po' di silenzio.

Infine Pasolini che a pochi giorni dalla sua fine si fa fotografare al nudo. Nel rifugio di Chia. In tutti i sensi. Come se cercasse una testimonianza ultima e ai posteri di sé. penso a quali saranno le ultime cose che vorremmi lasciare per essere ricordati. per come siamo. Per come avremmo voluto essere.

 
Di Carvelli (del 14/03/2011 @ 14:10:50, in diario, linkato 515 volte)
 
Ci sono 140 persone collegate

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








30/10/2020 @ 02:03:06
script eseguito in 786 ms