Immagine
 letto da giulia... di Carvelli
 
"
Ho incontrato molte persone importanti nella mia vita, ho vissuto a lungo in mezzo ai grandi. Li ho conosciuti intimamente, li ho osservati proprio da vicino. Ma l'opinione che avevo di loro non è molto migliorata.

Antoine De Saint-Exupéry
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 14/09/2010 @ 09:32:57, in diario, linkato 422 volte)
 
Di Carvelli (del 14/09/2010 @ 08:42:15, in diario, linkato 479 volte)
Ho rivisto NON COMMETTERE ATTI IMPURI, episodio del Decalogo di Kieslowski. E' incredibile alle volte quanto in questo regista polacco apprezzi quello che non sembra invitato ad essere apprezzato. In genere non ne amo i finali né le premesse. Motivo per cui ho amato più Film Bianco di Film Rosso e Film Blu. Motivo per cui spesso non amo i film a tesi. Atti impuri (che forse vorrebbe essere una stigmatizzazione dell'amore autoreferenziale...la prendo come una metafora alla lontana ma alla fine è forse proprio questa, la metafora e non quello che ha da dire, il centro della questione) è la storia di una ragazzo che fissa una donna - decisamente non parca di incontri amorosi - dal suo (della madre di un amico che partendo gli ha lasciato le consegne) appartamento con un cannocchiale. Poi si decide con tanta timidezza a conoscerla. Viene preso in giro. Quando la donna accetta il corteggiamento e ricambia come sa il ragazzo scappa spaventato. Si taglia le vene. Scompare (sì vi ho raccontato tutto il film!). Mentre si compie questa tragedia personale la donna compie la sua: sapere di non essere guardata, aver perso uno sguardo su di sé, la spiazza. Forse è innamorata. Forse non può più fare a meno di sapersi ammirata. (Qual è l'atto impuro? Può forse essere anche quello della donna? Può essere il chiamare l'amore senza ragione, come un pretesto inultile, disturbarlo per nulla?) Torna il ragazzo nell'ufficio postale in cui lavora. Lei lo fissa. Lui, con molta semplicità, senza rispondere a nessuna domanda, dopo un lungo silenzio le dice "Ho smesso di guardarla". Ho ripensato a una parte poco citata de Il piccolo principe di Saint Exupery. E' quando il principe gira tra i pianeti. Ricordate? Il bevitore che dice di bere per dimenticare la vergogna di non riuscire a smettere (che sunto perfetto delle dipendenze), il re con l'ingombrante ermellino che occupa per intero il suo pianeta e - quasi collegato - il pianeta del vanitoso che (espiazione dantesca - come forse vuole essere il ciclo visivo dello scrittore) è condannato a essere solo nel suo mondo. Al passante principe chiede ammirazione e quello si domanda ma cosa se ne farà. Ecco. Ho ripensato a quanto è spiazzante il vuoto della vanità. La vanità svuotata. La vanità da sola.
 
Di Carvelli (del 10/09/2010 @ 12:32:26, in diario, linkato 456 volte)
 
Di Carvelli (del 10/09/2010 @ 08:37:02, in diario, linkato 477 volte)
E' bello che hai cinque anni e puoi mettere le dita nel naso. Non una volta ma cento. Mettere e levare. E, soprattutto, lasciare. E' bello. Fallo finché puoi, dopo non sarà più così bello. E non so dirti se è perché sei grande o alla società non piace. Dopo non potrai più. Fallo adesso, ora che sei in tempo. Ora che non è un piacere privato, una colpa da nascondere in una stanza chiusa, una macchina in corsa. Ora che non è utilitaristico. Ora che le metti così per metterle e basta. Ora che hai cinque anni. Il mondo è buono con chi ha cinque anni. Finché hai cinque anni tutto è meraviglioso. Anche dopo, in verità, continuerà a esserlo. Ma a quasi tutti non piacerà che metti le dita nel naso. E tante altre cose che, adesso, nessuno ti direbbe "non lo fare". Tutto cambia dopo. Un sistema di regole, bene e male, fare e non fare, giudicare ed essere giudicato. E, prima di ogni cosa, quello che ci riguarda adesso: niente più dita nel naso.
 
Di Carvelli (del 10/09/2010 @ 08:35:27, in diario, linkato 423 volte)
 
Di Carvelli (del 09/09/2010 @ 16:48:53, in diario, linkato 440 volte)
Sms. Ti ho visto strano stamattina a lavoro. Rispondo che no, che non sono strano, che ci sono un sacco di cose che succedono e di cui non so parlare. Cose che continuano a succedere. Succede, ad esempio, che sogno del vomito di un animale fuori nel giardino. Mi sveglio. Do la pappa a Google che mangia e subito dopo vomita, cosa che non accade quasi mai. Succedono cose di cui non so parlare. Cose che investono tutta la mia persona. Come se stessi vivendo un po' al di sopra e al di sotto delle mie possibilità. Incidenti sfiorati. Tutto un tramestio di robe intorno. Comunque cose di cui non so parlare e non parlo.
 
Di Carvelli (del 09/09/2010 @ 16:45:20, in diario, linkato 476 volte)
 
Di Carvelli (del 08/09/2010 @ 08:52:45, in diario, linkato 472 volte)
La prima cosa bella di stamattina e una delle riuscite del film della Coppola.
">.
 
Di Carvelli (del 07/09/2010 @ 14:46:03, in diario, linkato 815 volte)

Mesi fa Valerio Magrelli (sua la traduzione, sotto) ha dedicato un libro alle riscritture di questo sonetto di Baudelaire, Recuillement. Il libro si intitola Nero sonetto solubile.  

Fa’ la brava, o mia Pena, e sta’ più tranquilla.
Tu invocavi la Sera; essa scende; eccola:
Un’atmosfera oscura avvolge la città,
Agli uni portando pace, agli altri affanno.

Mentre dei mortali la moltitudine vile,
Sotto la sferza del Piacere, questo boia senza pietà,
Va a cogliere rimorsi nella festa servile,
Mia Pena, dammi la mano; vieni qui,

Lontano da loro. Guarda affacciarsi i defunti Anni,
Dai balconi del cielo, in vesti antiquate;
Sorgere dal fondo delle acque il Rimpianto sorridente;

Il Sole moribondo addormentarsi sotto un’arcata,
E, come un lungo sudario trascinato verso Oriente,
Ascolta, mia cara, ascolta la dolce Notte che cammina.

Leggete il pezzo dedicato al libro di Magrelli da Linnio Accorroni qui. www.minimaetmoralia.it/?tag=valerio-magrelli 

">.

 
Di Carvelli (del 07/09/2010 @ 09:34:09, in diario, linkato 548 volte)
 
Ci sono 738 persone collegate

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








30/10/2020 @ 14:51:33
script eseguito in 662 ms