Immagine
 il letto di Alessandra... di Carvelli
 
"
"Ho vissuto solo così a lungo che tutto quello che mi circonda è personale, privato. Non mi meraviglierei se non ci fosse più nessuno in grado di capire quel che dico". "Io ti capirò," disse con tenerezza. "Dammi solo un po' di tempo... e capirò tutto quello che dirai." Si strinse nelle spalle. "Ho anch'io un mio modo personale di scherzare..." "Da oggi in avanti..." dissi, "uniremo di nuovo i nostri codici privati e ricostruiremo un'intimità a due". "Sarà molto carino," disse. "Ancora uno stato a due," dissi. "Sì," disse.

Kurt Vonnegut
"
 
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 03/07/2007 @ 09:10:31, in diario, linkato 665 volte)
Sono il tuo capriccio, il bisogno di un attimo. La sete che fino ad un attimo prima non sentivi, la caramella alla menta da scartare e riavvolgere (non lo sapevi che non ti piacciono le caramelle alla menta?). Il mio bicchiere mezzo vuoto da svuotare, il boccone migliore che mi tengo per la fine. Una sensazione di leggera freschezza in questa notte infuocata, un sudore che non infastidisce, una pressione che non scoccia. Un saluto da lontano. Una promessa mantenuta a metà. Le scarpe consumate, la maglietta lavata che sa di fresco ma non profuma. Sono io e sono tutto.
 
Di Carvelli (del 02/07/2007 @ 14:34:01, in diario, linkato 711 volte)

Mischiando, anche non in parti uguali, malva, papavero, avena, orzo e tarassaco e disponendoli così alla rinfusa su un campo e ponendosi poi ad una distanza x si ottiene l'effetto di un quadro impressionista. Se è un museo è all'aria aperta. Se è uno studio matematico si basa sul calcolo delle probabilità. Se forse si fosse un po' religiosi ci si dovrebbe interrogare sui nessi e sul gesto che crea. Ma forse ci piace e ci turba il solo effetto che fa il colore. A distanza. E per caso.

 
Di Carvelli (del 21/06/2007 @ 10:23:38, in diario, linkato 1191 volte)
I compiti per le vacanze, delle vacanze: pagine di quiz da comprare e averne una cura e un'attenzione brevi e poi poco o nulla. Libri intonsi se si eccettuano le prime dieci o venti pagine appena scarabocchiate e poi mare o montagna o niente. Quel disargine dei pomeriggi di casa, di televisione a monomania o scorrazzamenti senza meta e senza centro. I pesci rossi del lunapark. Niente o qualcosa che gli somiglia. Che somiglia all'estate di anni fa.
 
Di Carvelli (del 20/06/2007 @ 16:46:33, in diario, linkato 1079 volte)
Non ti ho detto nulla non ti ho scritto nulla e ora son qui... da dove parto? Cos'è che non sai? Quali ricordi ti mancano? Dovremmo fare che ci parliamo da una grata o da un muro. Vent'anni mica te li posso dire con la faccia. Dovrei raccontarteli. Mi sembra che sarebbe più giusto così. Quante cose c'abbiamo da dirci! Che non la prendo quasi più la nocciola e neppure limone e panna no. E neppure il prosciutto cotto ma solo a scrivere mi è rivenuta voglia. Forse ho rimosso tante cose. Forse qualcuno è entrato e sta qua dentro di me. Si è seduto e sta e abbiamo gusti diversi. E' da un po' che parla lui e io eseguo. Ma un giorno cambia. Così succederà. Un giorno si alza e se ne va e io sarò ancora quello con in mezzo mille anni che non so se sono miei.
 
Di Carvelli (del 19/06/2007 @ 14:56:34, in diario, linkato 1123 volte)
 
Di Carvelli (del 19/06/2007 @ 09:48:39, in diario, linkato 1414 volte)

http://www.thebathroomdiaries.com/italy/rome.html Questa è Roma: vista dal punto di vista dei bagni. In uno splendido sito che conserva le impressioni di viaggio e le stazioni nella via crucis (più che altro per evitarle) dei bagni. Sempre a Roma - a pochi metri da casa mia - scopro la bella avventura di un gruppo che ha dato genere e continuità creativa alla seriale abitudine della lettura da bagno. Toilet www.toilet.it è una rivista di testi finalizzati alla lettura breve per una tempistica limitata (che in certi casi, ahiloro, non è così certa). Ma vediamo lo stato dell'arte! Il mio stato dell'arte. Oggi nel mio bagno c'è: Roland Barthes, (miti d'oggi) Andrea Bajani, una rivista di recensioni come al solito interessante - Letture - e un libro di saggezza orientale.

 
Di Carvelli (del 18/06/2007 @ 11:02:56, in diario, linkato 1135 volte)
Non è facile mantenere la purezza. Sabato a teatro a vedere uno spettacolo all'India con amici. Perplessità, qualcosa di inculcato da recensioni-stroncature ma non solo. Cose viste o sentite. L'idea che i toni non possono sempre salire, che la poetica dell'accumulo, dell'escalation è più facile ma è innocua, si annulla da sé. Che l'ideologia del disturbo ha un fine a se stesso da tenere a bada. Ma è bello sapere che una mente può fare il vuoto dei pregiudizi e azzerare le voci fuori campo (anche le proprie). E' bello sapere che si può fare una diga a tutti quelli che hanno un interesse a lanciare a tutti i costi un personaggio e altri a distruggerlo come se fosse una nuova installazione. E che invece si possa mangiare e dire: è buono oppure no, è salato, ha un retrogusto ecc. Sabato ho visto ERO PURISSIMA di Eleonora Danco e mi è piaciuto.
 
Di Carvelli (del 15/06/2007 @ 11:29:08, in diario, linkato 1009 volte)
Che dici se...e segue la proposta. Che dico? Dico sì anche se sia io che te...anche se tutti, tutti noi di solito preferiamo che le cose succedano senza saperlo. Così, per caso. O per sbaglio. Oggi sto bene. Oggi sto meglio. Che dico? Dico sì. Ma se non dico nulla, spesso è perché mi piace che tutto capiti. Non è per mettere scuse ma è per questo che non dico.
 
Di Carvelli (del 14/06/2007 @ 09:21:25, in diario, linkato 1098 volte)

Delle volte le cose acquistano peso insieme. Non da sole. Tu mi leggi e io mi confermo o mi metto in discussione. Serve un gesto e il gesto è la parola. Le parole. E le parole sono le nostre parole. Insieme. Di me che scrivo, di me che leggo e di te che mi leggi. Siamo così. Una piccola banda. Una banda di amici a cui male che vada interessano le stesse cose: essere felici, provare piacere della vita e anche un po’ di dolore quel “po’” che ancora piace e che non ci fa pentire di aver provato. Un po’ ancora tollerabile e sublimabile in questo piccolo diario e nelle pagine in casa. Siamo qui. In questa terra desolata dove ogni piccola cosa ha un peso enorme e tu che mi dici “scrivi!”. Scrivi oggi. Così mi dici. E se tu non ci fossi io avrei meno mani per i tasti. Meno pensieri. Quindi grazie anche a te delle parole.

 

 

 

E a te (L) dei tuo sguardi-cartoline da Rostock (complimenti!)
 
Di Carvelli (del 13/06/2007 @ 16:27:19, in diario, linkato 1149 volte)
Le mani pulite, le unghie mangiate, i capelli pettinati, la pelle sporca, la camicia lisa. Particolari, diciamo. Mica poi tanto particolari: la mano, la prima cosa che dài. E tutto il resto. Non particolari poi così tanto, alla fine. Le prime cose che finirai per ricordare.
 
Ci sono 1408 persone collegate

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Gli interventi pił cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie pił cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








29/11/2020 @ 00:30:22
script eseguito in 628 ms