Immagine
 letto 2 di M e G a Lubriano... di Carvelli
 
"
Cosa cercano gli uomini nelle donne?/ il profilo del desiderio soddisfatto./ Cosa cercano negli uomini le donne?/ Il profilo del desiderio soddisfatto.

William Blake
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Carvelli (del 22/06/2010 @ 08:56:36, in diario, linkato 481 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 22/06/2010 @ 08:44:44, in diario, linkato 486 volte)

"Considerare lo sguardo estraneo la conseguenza di un ambiente estraneo è tanto più assurdo in quanto è vero il contrario: esso deriva dalle cose familiari, delle quali ci viene sottratta l'ovvietà. Nessuno è disposto a rinunciare all'ovvietà, ognuno dipende da coase che restano docili a sua disposizione e non perdono la propria natura. Cose con cui si può trafficare senza rispecchiarsi in esse. Se ci si comincia a rispecchiare, ciò che segue può soltanto andare giù a precipizio, da ogni piccolo gesto si lanciano occhiate verso l'abisso. Sentirsi in accordo con le cose è prezioso perché ci lascia vivere. La si chiama ovvietà. Essa esiste soltanto finché non la si percepisce. Credo che l'ovvietà sia quanto di più rilassante ci sia dato. Ci mantiene a debita distanza da noi stessi".
(Herta Muller - Lo sguardo estraneo - Sellerio)

Ecco ero partito da qui. Come e dove sono arrivato lo leggete al giorno di ieri. Oggi ho scritto lo spunto da cui ero partito per dire quello che avevo detto ieri.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 21/06/2010 @ 11:54:30, in diario, linkato 501 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 21/06/2010 @ 08:27:01, in diario, linkato 466 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 21/06/2010 @ 08:26:40, in diario, linkato 428 volte)
Domani cito con più precisione visto che sono pensieri che vengono dalla Muller di cui già ho parlato. Estensioni di un passaggio del suo libro in cui reclama la piccolezza, l'ovvietà, le cose in apparenza meno profonde. Ma da qui già sto estendendo, appunto. Felice, davvero felice, lo sono stato e lo sono. Se mi ricordo il perché è un perché stupido. E allora ecco che cerco di ricavare non la legge, non dico la regola, neppure il meccanismo. Forse una contingenza. E la contingenza mi sembra che fosse/è sempre la stessa. Sono felice quando mi dimentico di me. Non che mi annulli, no. Sono felice quando sono con me, senza solo me. Sono felice quando sono uno qualsiasi, un nessuno qualsiasi. Quando tutto è pieno ma è niente. Tutto e niente. Ecco questa piccola fotografia che voglio salvare sul mio desktop, una cartolina che mi voglio spedire oggi sperando che mi arrivi un giorno, quel giorno lì, in cui mi starò domandando che cosa sono e perché non sono quello che sono. Nell'immagine a ben vedere non mi si vede. L'immagine è piena di cose, una paesaggio stracolmo di cose e gente. Se ho tempo, se la guardo bene ecco che comincio a riconoscere qualcuno, se fisso punto per punto quell'inquadratura vedo cose che hanno avuto un legame con me. E poi, a furia di guardare, eccomi. Laggiù, in un angolo. Un punto poco chiaro dell'immagine. Fianco a fianco con persone che ricordo a malapena, oggetti che ho avuto per poco. Eppure sì, quello sono io. Continuo a fissare l'intera inquadratura e mi sembra di percepire un senso unico di tutto. Qualcosa che tiene in sé il resto. Qualcosa che è in tutto. Che è tutto. E che non so dire. Ma che - ne sono certo - non sono io. Ed è bello perché ci arrivo dopo. La prima risposta - una risposta un po' facile, la prima che veniva da dare - era stata "Io". Ma era sbagliata. Un errore facile da fare. Un piccolo tranello, uno di quelli che ti fa pentire di aver risposto subito. Uno di quelli che a scuola doveva essere seguito da un "guarda bene!" dei professori. Ecco, il tema di oggi: la seconda risposta, quella giusta, a una domanda importante, la più importante che ci sia.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 18/06/2010 @ 12:40:51, in diario, linkato 504 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 18/06/2010 @ 10:15:47, in diario, linkato 501 volte)

Mi è stato regalato questo libro di Herta Muller. Il titolo è Lo sguardo estraneo ma è il sottotitolo che lascia un brivido. La vita è una scoreggia in un lampione. Della Muller Nobel so poco. Lessi venti o più anni fa Bassure che credo fosse in omaggio con l'Unità. Non ricordo nulla di quello. Poi questo piccolo libro in regalo dal mio amico Ale. Lo prendo sotto gamba come tanti libri che mi sembrano distanti da me. Cosa mi sembra distante da me? La letteratura contemporanea tedesca (e non si sa il perché, e non si sa il perché). I libri con le copertine fatte da un'unica immagine, un particolare sgranato e molto colorato. Altre cose che non so dire o che dirò circostanziandole.

Il persecutore non ha bisogno di essere fisicamente presente per esercitare la sua minaccia. Sotto forma di ombra si annida comunque nelle cose, la facoltà di incutere paura l'ha trasmessa alla bicicletta, alla tintura dei capelli, al profumo, al frigorifero, rendendo minacciosi quegli oggetti usuali e inanimati. Gli oggetti privati di chi si sente minacciato diventano la personificazione del persecutore.

Così scrive la Muller facendo seguito a e commentando gli episodi di controllo patiti durante gli anni di regime in Romania. E' terribile scoprire quello strano nesso che lega episodi distaccati. Tornare a casa e scoprire che qualcosa è stato spostato da qualcuno ma senza vedere o scoprire altri segni del passaggio di questo qualcuno. Sentirsi ripetere da uno frasi dette a terzi senza che ci sia legame tra le due persone e le due situazioni. Quello che mi stupisce in questo racconto di persecuzione è la violenza perpetrata in nome di quel miracolo della vita che è la coincidenza. La naturale coincidenza che hanno le cose. Dire una cosa che un altro dirà appena dopo senza sapere di noi. Incontrare due volte uan persona in una stessa città, momenti e orari diversi. Ecco - so che è poco e che non può non essere notato altro in questa terribile pianificazione del Male - ma quello che trovo intollerabile nella persecuzione è questo essere entrati in questo matrix corrompendone le leggi consuete. Per deformazione provo a pensare a cosa ha da insegnarmi questo libro, questa storia. Mi domando se questa meccanica del terrore e del controllo può essere portata altrove. Può.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 17/06/2010 @ 11:23:47, in diario, linkato 460 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 17/06/2010 @ 08:50:20, in diario, linkato 420 volte)
Ho mancato di dirvi alcune cose. 1 Vidi tempo fa e - contrariamente a quanto mi fu detto ("vedilo poi ne parliamo") dico la verità di cui mi prendo responsabilità NON ANDATE A VEDERE COPIA CONFORME. Pur apprezzando Kiarostami da tempi non sospetti e pur avendo una grande ammirazione per la Binoche ho vergogna a pensare di aver convinto una persona a venire con me (mal me ne incolse), a pagare il biglietto e ad attendere nervosamente la parola FINE che poi nessuno mette più nell'ansia della morte. Sospiri finali dunque ma prima un'involontaria comicità e clima da avanspettacolo a dispetto di tanta inutile e vacua intellettualità profusa in modi incontinenti. Un clamoroso autogol per cui tento una riflessione: non sarà che Kiarostami, quello dei grandi film iraniani ci piaceva perché ci raccontava un mondo che non conoscevamo e ora che ci racconta un mondo che ben sappiamo ci viene pesante? 2 Vi consiglio di vedere il film (cercate qua dentro il mio passato giudizio) Il padre dei miei figli che ora esce in italiano. Può essere che riandrò a vederlo anch'io. 3 lascio uno spazio.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 16/06/2010 @ 14:36:15, in diario, linkato 522 volte)
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 1322 persone collegate

< agosto 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020

Gli interventi più cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie più cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








05/08/2020 @ 06:40:06
script eseguito in 664 ms