Immagine
 Il letto di monastiraki... di Carvelli
 
"
Proverò a riscrivere tutta la vita non dico lo stesso libro, ma la stessa pagina, scavando come un tarlo scava una zampa di tavolino.

Luciano Bianciardi
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.

Di Carvelli (del 31/10/2004 @ 09:22:12, in diario, linkato 853 volte)

Eccoli. uno è il fernandelliano Michele Governatori se non avete letto il precedente VENERE IN TOPLESS fatelo ora eccolo con una nuova sfida (anche editoriale):

L'altro è amico ed editore (il primo, che non si scorda mai) qui alle prese con politica e bicicletta. E presentazioni:
Quattro appuntamenti con "Bicicrazia. Pedalare per la libertà" sono in programma dopo la presentazione svoltasi a Milano il mese scorso.
Zenone Sovilla sarà a Trento (libreria Einaudi) sabato 30 ottobre alle 18; a Firenze (libreria Feltrinelli) domenica 7 novembre alle 12 (con una biciclettata in città come prologo); a Roma (Feltrinelli Orlando) venerdì 12 novembre alle 18.30 e a Napoli (Feltrinelli Libri e Musica) sabato 13 novembre alle 12 (con bicifestazione in piazza dei Martiri alle 11 movimentata dai Cicloverdi).
 
 
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 31/10/2004 @ 09:19:11, in diario, linkato 843 volte)
L'ho dimenticato ieri LA REPUBBLICA DELLE DONNE segnalava Perdersi a Roma tra le guide storte. In più su Radio Vaticana ieri alle 15,30 intervista. Un po' di riposo. Urge.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 30/10/2004 @ 10:36:02, in diario, linkato 1207 volte)
ӧ֧ݧڧéڧ Eccola (al centro nella foto) Lidia Vitale (gi LA MEGLIO GIOVENTU' e presto nel nuovo Salemme) sar lei che legger i LETTI oggi da Odradek. E poi le immagini di GIANLUCA COSTANTINI, DANIEL EGNEUS, ANTONIO PEPE, ALESSIO SPATARO, ALEXANDAR ZOGRAF, DANIELE MAGRELLI, ALBERTO CORRADI. 
Non mancate. La mostra continua fino a venerd ma si legge solo oggi. Alle 18.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 29/10/2004 @ 16:38:50, in diario, linkato 810 volte)
Ancora su ieri e sul libro. NOn li trovo on line mi spiace. MI godo un giorno di riposo (per modo di dire) e preparo allestimento di LETTI da domani da Odradek e sistemicchio l'infinita messe dei libri impilati a terra montando piani. E' una parola: mi sembra l'espressione adatta a questa assurda impossibilità di stipare carta rilegata e impressa!
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 29/10/2004 @ 10:57:28, in diario, linkato 896 volte)
Oggi sarebbe impossibile anche solo passarci davanti. Ieri è stato bellissimo. Purtroppo il tempo è poco per scriverne ma l'evento è riuscito molto bene. Ben orchestrato dalla casa editrice che in fatto di organizzazione non manca mai in nulla. La presenza dell'assessore Borgna è stata ricca come non succede in questi casi ed è stata una grande sopresa. Il critico e scrittore Alessandro Piperno che mi ha incoronato "distruttore di Roma" ha coniato un pensiero come succede agli intellettuali che si è poi ripetuto. La lettura di Massimo Popolizio è stata sorvegliata, severa, appropriata. Poi le parole di Christian Raimo e Carola Susani sulla città: due sguardi che hanno replicato un sentimento e una frammentazione. Insomma tutto al meglio. presto aggiungo foto e altro.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/10/2004 @ 16:42:21, in diario, linkato 979 volte)

"Perdersi a Roma", un reportage sentimentale

Dai "nasoni" delle fontane ai detti romaneschi che sopravvivono ancora, fino alle definizioni di Erri de Luca e Cerami: uno scrittore descrive suoni, colori e sogni di una città. Eterna e inafferrabile

Icona votiva allo svincolo della tangenziale Est

Vista condominiale

Pavone su un tetto al Pigneto


Sara Regimenti

Ai tanti libri scritti su Roma nei secoli, si aggiunge oggi anche una piccola "guida insolita e sentimentale" scritta da Roberto Carvelli ("Perdersi a Roma", Edizioni Interculturali), presentata con entusiasmo oggi dall'assessore alla cultura del Comune Gianni Borgna. Il libro, 300 pagine, è un piccolo reportage contemporaneo sulla Capitale che raccoglie, oltre a scritti dell'autore, anche decine di interviste a scrittori che della città hanno scritto o ancora vi abitano come Erri De Luca, Sandro Veronesi, Vincenzo Cerami o Marco Lodoli, e molti altri "che hanno fatto del proprio sguardo - spiega l'autore - un mestiere e una professione (di fede)". Qui sotto vi proponiamo qualche stralcio che descrive i mille "non luoghi" di una città che come dice l'autore rimane - da sempre, ed è un pregio - "inconoscibile".

Acqua
Non c'è sete che ti faccia gridare a Roma. C'è un percorso di fontanelle, cilindro di ferro con canna a pendere ( nasoni per i romani) o cilindro di pietra con bocca di lupa, e fontane, lavatoi. Un tempo si tentò, senza fortuna, di convincere i romani al risparmio con un sistema di rubinetti mal tollerabili a casa e inaccettabili all'esterno. L'acqua per un romano deve scorrere, forse come linea di flusso parallela a quella del Tevere in transito, forse come metafora del tempo o di un panta rei un po' cattivo"

Bus
Prendere l'autobus è ora per muscoli e fisici tonici. Più spesso per pelli scure, specie di notte, tutti odoranti di fritti cinesi o sugne indiane e curry. Tutti senza biglietto...se sale il controllore timbrare o scendere, vidimare o buttarsi sotto un tempismo di scelta e con altre povertà"

Cani
Qual è la città che ama gli animali? Quella del Portuense Monteverde Nuovo piena di cani nonostante le angustie dei tredici piani e degli appartamenti senza erba. Quella svuotata al mattino in un abbaio solitario che risuona tristemente per la vita.

Eur
L'esposizione mondiale E42 - oggi Eur - un macabro e vuoto complesso edilizio all'uscita per Ostia.

Flaiano
"Si vive in questa città troppo bella, amandola, maledicendola, proponendosi ogni giorno di lasciarla e sostandoci" (Ennio Flaiano)

Gatti
Qui i gatti sono in libertà, più grassi e placidi che altrove: immolati alla causa della romanità e protetti come specie quasi a contraltare della lupa fondativa.

Impiegate
Le corse ai cavalli...andare allo sportello con la puntata è come fare la comunione. Le ragazze al banco hanno il sereno distacco di chi sa che per definizione sta officiando un culto doloroso. Solo belli i nomi dei cavalli, belle le cedoline in terra, bella l'asoluta evanescenza dei rapporti. E' uno dei templi della scaramanzia e della speranza a oltranza...

Luneur
La ruota panoramica, il simbolo del Luneur, è la stessa di sempre, ma restaurata come un giudizio universale fatta meccano.

Mare
"Non ho mai visto Roma sotto la specie della bellezza. Per uno come me che viene da una città sul mare, da Napoli, qualsiasi città che non abbia il mare è brutta"(Erri De Luca)

Negozi
Alla Fiera di Roma le ragazze sono belle, solo raramente ti indispongono, ti disturbano. Non è come a via Sannio o in certi settori della più variopinta Porta Portese che ti attira solo con l'esibizione di oggetti (cari) d'antiquariato o modernariato o etnici o. Via Sannio è strada di vestiti, prevalentemente di imitazione decisamente moda giovane. Tunnel di ondulina con "che ti serve"?, "ragazza ragazza che cerchi"?

Odori
Già, qual è l'odore di Roma? E ce n'è uno solo?...L'odore ancora in formazione del primo mattino sgombro di smog a smontare da turni di notte, l'odore della stazione, dei vincoli muffiti, l'odore dello strutto di certe rosticcerie, l'odore della glassa fuori dai cornettari notturni, quelli anticipati da macchine in doppia fila...l'odore della torrefazione al Pantheon...

Pigneto
"Il traffico per tale via era indescrivibile: una fila senza fine di macchine stava ferma davanti a quel semaforo, come un canale di scolo che avesse la sorgente nel centro della città" (P. Paolo Pasolini)

Romanesco
Si diceva scrauso per tutto quello che non regge, che è squallido, che non tiene. Pischella era la ragazza. Le fratte e per esteso l'infrattarsi era l'atto di appartarsi con qualcuna/o. Se qualcosa non potrà mai scalfirti si dice me rimbarza ed è scenico effetto di cose che non tengono l'animo forte del romano, temprato sul nichilismo e sull'atarassica distanza.

Suoni
Il martello pneumatico. La roulette della betoniera, la macchina-grattugia che zigrina l'asfalto, matterelli e pressatrici a mano. Lo striscio dell'autobus che ti sorpassa a striscio o ti frena sulla nuca. Il din din din persistito del tram...il bar, piattini, cucchiani, lo scalpiccio di chi scappa e di chi passeggia verso il lavoro: due andature per due lavori

Turisti
Se devo dire la mia, fare il giro per Roma su una carrozza che erutta merda con al fianco l'allegra famigliola o la consorte è il kitsch...è solo che pagare oro per carrozza in mezzo alla città mi rappresenta un fuoritempo un po' triste da cow boy frustrato ma in grana, che cerca di conquistare giovinezza...e va bene, ma c'è tristezza.

Unicità
Come Omero non può essere messo a confronto con altri poeti, così Roma non può essere comparata con nessun'altra città, né la regione romana con altre regioni.

Viandanti
"Se vuoi vivere, mutati in colomba;/se perire, o viandante, vieni a Roma" (Rafael Alberti)

Zodiaco
Ci sono diversi modi per vedere Roma ai propri piedi: il Pincio, Terrazza di Villa Borghese, il Granicolo di macchine appannate e sedili ribaltabili, il Giardino degli Aranci e lo Zodiaco a Monte Mario. Per una combinazione, forse non casuale, coincidono con i luoghi dell'amore o del corteggiamento

Ottobre 2004

 

www.romaone.it

 

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/10/2004 @ 14:51:38, in diario, linkato 910 volte)
Nelle paghine LIBRI di Antonio D'Orrico del magazine Corsera così su PERDERSI A ROMA.
Guida insolita e sentimentale: "Guida sentimentale che privilegia la Roma pasoliniana, l'elegia di Monteverde, i carmina burina, a scapito di quella flaianea, del cinismo spettacolare (avanspettacolare?) di via Veneto."
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/10/2004 @ 09:30:50, in diario, linkato 814 volte)
Ieri ho visto servizi scandalosi sul romanticismo italico. Registi a caccia di imbarazzo e demenza chiedevano per strada ai passanti quanto fossero romantici e di darne prova. Imbarazzo. Vuoto. Si può simulare romanticismo (a parte in film eliserivombrose)? Si può simulare fellatio (a parte in pornografia)? Pare di sì e leggo (non vedo) che al Grande Fratello sia successo con una bottiglia di birra. Mah. Fare un pompino anche all'amata Gran Riserva non mi sa di eccitante ma di scrittura dell'osceno sì. E molto più dell'arte fornicatoria in front of cinepresa. Altrimenti detta PORNOGRAFIA. Penso a questo mentre attendo intervista per Dispenser (che andrà in registrata credo sabato) in merito. Non di birra. Nè di eliserivombrose.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 28/10/2004 @ 09:22:54, in diario, linkato 795 volte)

Non l'ho vista ancora ma mi dicono che su PANORAMA TRAVEL  in edicola

c'è una segnalazione di LETTI.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Carvelli (del 27/10/2004 @ 15:34:47, in diario, linkato 1071 volte)
Sul numero in edicola di
 
c'è una recensione di PERDERSI A ROMA con un inedito invito a Roma attraverso i 5 sensi.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Ci sono 299 persone collegate

< novembre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Cerca per parola chiave
 

Titolo
diario (3972)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019
Novembre 2019
Dicembre 2019
Gennaio 2020
Febbraio 2020
Marzo 2020
Aprile 2020
Maggio 2020
Giugno 2020
Luglio 2020
Agosto 2020
Settembre 2020
Ottobre 2020
Novembre 2020

Gli interventi pi cliccati

Titolo
casa (8)
diario (1)
Letti di Amicizia (81)
libri (7)
Roberto (9)

Le fotografie pi cliccate


Titolo

 


webmaster
www.lorenzoblanco.it








24/11/2020 @ 21:08:10
script eseguito in 641 ms